BR Engineering BR03

BR Engineering è una casa automobilistica da corsa fondata nel 2013 dall’imprenditore russo Boris Rotenberg insieme al team gemello SMP Racing, e che ha rapidamente guadagnato fama internazionale, inizialmente con il prototipo BR01 LMP2, progettato da un team guidato dall’esperto Paolo Catone (che ha vinto pole position alla 24 Ore di Daytona 2016), e successivamente con la BR1 LMP1, sviluppata in collaborazione con Dallara e che ha portato ad un aspro contenzioso con Rebellion Racing nella stagione 2018-2019 dell WEC.

A maggio 2021 il duo SMP/BR Engineering ha presentato il suo ultimo progetto. Questa volta con un focus sul mercato interno, è stato presentato il prototipo BR03, sviluppato per partecipare agli eventi del Russian Endurance Challenge e per fungere da base per una nuova categoria, la SMP Racing Monocup. Secondo Mikhail Aleshin, direttore del progetto BR03, due vetture sono già terminate e l’aspettativa è che saranno costruite 20 vetture per competere nella prossima stagione.

Il prototipo è stato progettato da un team di ingegneri russi, con un alto indice di posizione dei componenti, sebbene elementi come il motore e la trasmissione siano importati a causa della mancanza di opzioni locali. Recentemente, il modello ha fatto la sua prima apparizione pubblica ad un evento della Russian Circuit Racing Series, campionato sponsorizzato dalla rete bancaria SMP che riunisce diverse categorie come TCR, FIA GT4, vetture turismo e prototipi classe CN.

Poche informazioni sono state rilasciate sul BR03, ma il piano di sviluppo è in corso, con il pilota Vitaly Petrov (ex-F1) che ha evidenziato che il programma di test ha mostrato un’eccellente affidabilità per il progetto russo. Inoltre, secondo il collaudatore Victor Shaytar, il team è già riuscito a battere il punteggio di 1:37.6 al Moscow Raceway, riconoscendo che con tempi di sviluppo più lunghi sarebbe possibile ridurre il punteggio di 1,5 secondi. Comunque è già un tempo simile a quello ottenuto dai modelli GT3 quando la Blancpain Sprint Series corse sul circuito russo nel 2015, che posizionerebbe la BR03 vicino a una LMP3 in termini di prestazioni.

Telaio & Propulsore

Finora sono state rilasciate poche informazioni sulla costruzione del telaio del BR03, oltre al fatto che il prototipo ha una configurazione monoposto e che l’ingresso nell’abitacolo avviene attraverso una sorta di cupolino removibile.

In termini di meccanica, il modello ha ammortizzatori Öhlins, freni AP e ruote Forged Seven+ da 18” fornito dal fabricante spagnolo Braid. Il motore è un Renault 3.5 V6 da 420 CV preparato dalla BR Engineering, abbinato a un cambio sequenziale Sadev a 6 rapporti, per un peso dichiarato di 850 kg.

Aerodinamica

Il concetto aerodinamico della BR03 segue una linea presente in molti prototipi fuori dal regolamento di Le Mans, mescolando elementi di una Formula, principalmente nella sezione anteriore.

La parte anteriore del prototipo russo presenta uno splitter con sezione centrale rialzata (1) e profilo aerodinamico (2). Interessante notare anche le prese d’aria (3) per il raffreddamento dei fari a LED (questo può sorprendere alcuni, ma i sistemi di illuminazione a LED respingono una notevole quantità di calore e anche nelle applicazioni stradali possono essere utilizzato per garantire che il sistema rimanga nell’intervallo di temperatura ideale).

Ancora nella parte anteriore, possiamo notare che lo splitter termina in quello che sembra essere un diffusore (4), che ha un’aletta a barella sul bordo d’uscita. Possiamo anche vedere un perfezionamento nelle prese d’aria per i freni anteriori (5).

I radiatori sono montati verticalmente sulle fiancate (6).

Sulla sezione centrale, possiamo vedere un condotto NACA che funge da presa d’aria per i freni posteriori (7) e una presa d’aria per il motore (8).

La parte posteriore del prototipo è dominata dall’alettone a due elementi (9), che funziona in combinazione con le gurney flaps (10) della carrozzeria e un diffusore posteriore (11) che copre l’intera larghezza della BR03.

Potrebbe interessarti anche:

Superlite Aero (2017 – )

L’Aero é una macchina da Superlite Cars presentata durante il PRI show di 2016, sviluppato per le classe Super Touring di NASA, con telaio in acciaio e motore Chevrolet V8.

Sources

SMP Racing Unveils Their New BR03 Endurance Racer. Disponibile a: http://www.dailysportscar.com/2021/05/18/smp-racing-unveils-their-new-br03-endurance-racer.html

BR03: Disponibile a: https://www.brengineering.ru/en/br03/

Виктор Шайтар о тесте болида BR03: В этой машине удобно находиться. Disponibile a: https://smpracing.ru/news/autoworld/novosti-br-engineering/viktor_shaytar_o_teste_bolida_br03_v_etoy_mashine_udobno_nakhoditsya/

BR ENGINEERING – BR03. Disponibile a: https://www.braid.es/en/news/br-engineering-br03.html

Презентация спортпрототипа BR03 на Moscow Raceway. Disponibile a: https://www.youtube.com/watch?v=TqEg5_eXaKw

Алёшин рассказал о развитии проекта прототипа BR03 и том, продолжит ли он карьеру гонщика. Disponibile a: https://www.championat.com/auto/news-4467773-alyoshin-rasskazal-o-razvitii-proekta-prototipa-br03-i-tom-prodolzhit-li-on-kareru-gonschika.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.